lunedì 22 dicembre 2014

Fuente Ovejuna

Nei primi mesi del 2015 sarà pubblicato da Eli Edizioni Fuente Ovejuna di Lope de Vega, da me illustrato.
Una commedia in versi divisa in tre atti, un dramma politico-sociale scritto dall'autore spagnolo tra il 1612 il 1614, in memoria della rivolta di Fuente Ovejuna accaduta del 1476.
Un'opera sempre attuale, "una rivendicazione corale e collettiva della dignità umana che esige il proprio diritto al rispetto e alla giustizia contro i soprusi del potere".

"È per seguire la moda:
il diplomato è dottore,
il cieco guercio ed il guercio
strabico; offeso lo zoppo,
buon uomo lo sprovveduto,
l'ignorante bella testa,
uomo d'armi lo spaccone,
la bocca grande, succosa,
scrutatore l'occhio piccolo;
chi cerca briga, preciso;
il ficcanaso, brillante;
il chiacchierone un esperto,
deciso l'insopportabile;
il vile è uomo prudente,
coraggioso il temerario,
lo sciocco buon camerata,
senza pregiudizi il pazzo;
è cautela scontentezza,
gravità l'esser calvo,
discrezione l'insipienza.
Chi ha piè grande ha buona base,
chi ha un bubbone il raffreddore,
il presuntuoso è posato,
perseverante lo strambo,
il gobbo un tantino curvo.
.....
L'uomo posato è noiso,
il sincero svergognato,
malinconico il tranquillo,
chi fa osservazioni odioso,
importuno chi consiglia,
spendaccione il generoso,
spietato chi vuol giustizia,
uomo da nulla il pietoso;
e villano chi è tenace,
adulatore il crtese,
ipocrita chi dà ai poveri,
il cristiano baciapile.
Fortuna è poi il giusto merito,
stoltezza la verità,
vigliaccheria la pazienza
e colpa la mala sorte;
stupida infine l'onestà,
goffa la bella se è casta
e se poi...ma non ti basta?"








Dettaglio

Dettaglio

Dettaglio




Studio preparatorio

Studio preparatorio

Studio preparatorio

Studio preparatorio


Nessun commento:

Posta un commento